CASA & UTENZE


CASA & UTENZE

Contratti energia e gas: aumentano i reclami, quasi sempre fondati

Confconsumatori Grosseto, visto l'aumento dei reclami, offre qualche utile consiglio sui contratti di fornitura di energia e gas



Grosseto, 26 maggio 2011 - Confconsumatori di Grosseto interviene ancora sul numero elevato di controversie che si riscontrano a Grosseto in materia di contratti energetici (elettricità e gas).

Lo sportello di Grosseto sta infatti rilevando una casistica di reclami, quasi sempre fondati, in aumento esponenziale .

Ecco, allora, alcuni consigli utili agli utenti grossetani, e non solo:

1) Attenzione a chi si presente come operatore Enel con la scusa di effettuare la lettura del contatore: la lettura dei contatori elettronici avviene a distanza, per cui meglio diffidare da chi chiede documenti e dati promettendo un fantomatico rimborso. Le procedure reali delle compagnie elettriche sono del tutto diverse e chi si avvicina è spesso un venditore sotto mentite spoglie.

2) Non divulgare mai i propri dati e men che mai fornire copie o dati di documenti d’identità. Dietro l’angolo c’è la possibilità di trovarsi legati ad un gestore elettrico o gas che non è quello prescelto.

3) Scegliere la tariffa elettrica o gas più favorevole non è facile perché vi sono molte variabili e molte voci tariffarie difficilmente confrontabili tra un gestore e l’altro. Occorre tempo, pazienza ed un analisi dei consumi che non può avvenire sbrigativamente perché sollecitati da un venditore.

4) Ormai è malcostume diffuso delle società che vendono gas di non effettuare letture periodiche almeno annuali. Occorre fare attenzione alle fatture e, almeno una volta all’anno, fare un’autolettura. Una volta fatta occorre controllare la fattura successiva per verificare che questa sia di conguaglio su consumo effettivo e non presunto.

Lo sportello di Via Ronchi 24 della Confconsumatori (telef. 0564, 418276) è a disposizione per ogni chiarimento anche al fine di avviare una pratica di reclamo ovvero proporre una procedura di conciliazione paritetica.